La Disabilità non è un Limite ma un Patrimonio per  la Collettività

Disabilita’ & Territorio:

Nel 2010, il 4% dei 18 milioni di abitanti era costituito da persone diversamente abili (dati Banca Mondiale,2010): questo valore è aumentato fino al 7% nel 2003 (dati O.N.G Equality-Based Community Support and Training/Disabled People and Development Sri Lanka Country Report/Foundation for International Training and Regional/Sustainable Development Department  June 2005). Secondo stime dell’Unicef e dello Sri Lanka Government Report (2005), almeno il 4% dei bambini cingalesi sono disabili e, di questi, circa il 47% sono sotto i 14 anni. Le principali cause di disabilità sono legate alle condizioni di povertà e malnutrizione, alle scarse pratiche igieniche, alla mancanza di sostanze nutritive e minerali, come la Vitamina A (circa il 36% dei bambini disabili riporta gravi problemi visivi per mancanza di vitamina A) e lo iodio (la carenza di iodio è una delle principali cause di disabilità fisiche e psichiche, molto diffuse nel paese) e a mutazioni genetiche/congenite, spesso causate da matrimoni tra consanguinei.   

 

 

Secondo I dati (Equality/Based Community Support and Training 2003), il 32% dei bambini e ragazzi disabili non ha mai frequentato la scuola, l’85% è disoccupato e il 53% non ha mai partecipato ad alcuna attività ludico/ricreativo e non si è mai allontanato dalla propria abitazione, con conseguente isolamento sociale. Il Governo Cingalese ha istituito il Social Service Department (SSD), per la gestione delle necessità e delle problematiche dei minori diversamente abili (dati MENCAFEP, Mentally Handicapped Children & Families Educational Project, http://mencafep.min-x.biz/diasbility_sl.html ).                                                      

Tuttavia in questi anni, SSD non ha effettuato un corretto censimento dei bambini disabili e della loro dislocazione sul territorio nazionale e non ha analizzato in modo accurato le cause delle diverse disabilità psico/motorie, con conseguenza mancanza di azioni specifiche volte alla prevenzione, al sostegno, al recupero dei diversamente abili.
Le famiglie dei disabili non ricevono dallo Stato alcun supporto socio/sanitario ed economico e, quindi, devono farsi pieno carico della gestione dei figli.
Inoltre la totale mancanza di Insegnanti di Supporto nelle scuole non permette la scolarizzazione per molti di loro con conseguente abbandono delle strutture.
Infine l’SSD ha istituito due sezioni, rivolte ai bambini con disabilità fisiche, ritenuti in grado di un, seppur minimo, sviluppo cognitive, e una rivolta a bambini con disabilità psichica, considerate irrecuperabili e vittime di colpe immaginarie dei genitori: questa credenza ha portato ad azioni estreme come l’abbandono o l’uccisione di neonati con ritardi cognitivi.
La HomexPeoplexHome grazie all’ esperienza maturata in questi dieci anni di attività di Cooperazione e supporto Sanitario, Educativo, Formativo ed Economico nell’area del target del progetto, a stretto contatto con al popolazione locale e ottimizzando la rete di contatti Istituzionali nel Divisional Secretary di Habaradwe del Distretto di Galle è stato possibile individuare le problematiche sopra descritte e valutare i reali e imminenti bisogni degli abitanti della zona.
Il Progetto qui proposto è volto al miglioramento della situazione di degrado socio-sanitario che affligge i bambini e i ragazzi disabili del Distretto di Galle e delle aree territoriali limitrofe, toglierli da un isolamento sociale, lavorando per un loro reinserimento nei circuiti scolastici, lavorativi e sociali, mirando al coinvolgimento delle famiglie e di tutto il resto della popolazione nella progettazione e nell’ attuazione delle iniziative proposte.

Trasformazione del Centro Polivalente-Young Vocational&Educational Training Center- in Smile Vocational&Educational Centre for Disabled sito nel villaggio di Unawatuna distretto di Galle.

Motivazioni:

Il Centro Polivalente di Unawatuna ha rappresentato dal 2006 un Polo di Aggregazione e di Condivisione su problematiche Socio-Economiche e di Degrado Sociale del territorio Distrettuale di Galle.
La programmazione basata sulla Formazione al Lavoro ha creato le basi per un processo che ha creato Opportunità di Realizzarsi nel Mercato Produttivo locale e ritrovare dignità, auto-stima e indipendenza.
Risultati che vedevano alla fine dei vari Corsi/di Informatica&Elettronica una percentuale del 37% di ragazzi che trovavano collazione ed un 40% che usavano il Diploma per continuare gli studi ed accedere ad Istituti Tecnici di ulteriori specializzazioni.
Intanto nel distretto di Galle le condizioni sociali-economiche migliorano, la fine del conflitto tra Tamil/Governo si conclude e si pone le basi per una ripresa generale commerciale e quindi del turismo.

Nel 2010 il Corso per Diversamente Abili si evolve mentre la domanda dal territorio aumenta.
Nel 2011 la HomexPeoplexHome presiede un tavolo di lavoro per discutere le future linea guida del Centro Polivalente di Unawatuna insieme all’A.G.O di Galle valutando le attività svolte e le potenziali di esperienza relazionale con il territorio limitrofe.
Tenendo conto della richiesta da parte del SSD e della domanda dai vari Comitati di Base dei villaggi, degli Enti Ospedalieri di Riabilitazione Motoria-Karapitya Hospital e l’M.H.O connessi con il Mondo della Disabilità, valutando la qualità didattica dei Corsi di Formazione Reg. dall’authority governativa T.V.C.E di Colombo, la tipologia strutturale del Centro, la sua locazione logistica urbanistica, la fluidità al suo interno di spazi e percorsi ed in prospettiva, l’enorme opportunità di ridare speranza ad un mondo relegato alla totale chiusura sociale, l’Associazione HomexPeoplexHome decide di spostare le sue attività di Formazione Professionale nel Centro di Pilana a 15 km all’interno del distretto di Galle ed ampliare e potenziare il Centro di Unawatuna ai Diversamente Abili.

Centro Polifunzionale di Rieducazione e Formazione

           per Diversamente Abili   Smile Center

15 Febbraio 2012

Nasce lo Smile Vocational&Educational Center for Disabled Reg.ne MSS/NSPD/R/171 presso il National Secretariat for Persons with Disabilities-Colombo

Villaggio di Unawatuna Divisional Secretary of Habaraduwe distretto di Galle

Visione&Linee Guida:

  • Promuovere una Cultura di Sensibilizzazione e di Valorizzazione delle Diversità come arricchimento di una Società Multi/Etnico/Religiosa, attraverso l’Aggregazione&Condivisione del back/ground sociale e delle Istiuzioni Governative

  • La Creazione di un Laboratorio del Sorriso che ponga la Diversità come Sorgente di Futuro e di Reciprocità & Intenti Comuni con le Comunità limitrofe.

  • Creare una Cultura di Rispetto e di Integrazione della Disabilità, di Diritto al Lavoro che possa dare Sostenibilità nel futuro al Lavoro Didattico&Formativo svolto dallo Smile Vocational&Educational Training Centre for Disabled


Enti Istituzionali coinvolti nel Progetto:

National Secretariat for Person with Disablities di Colombo(Welfare Social Ministry of Sri-Lanka

Divisional Secretary of Habaraduwe Galle Distric)

SSD:  Dipartimento di Monitoraggio per i Diversamente Abili del Distretto

T.V.C.E: Dipartimento Didattico di Monitoraggio dei Corsi Specializzati in Formazione al Lavoro

Fondazione per i Diritti Umani

 

Comitati di Base:

Comitato di Base Smile Center di Unawatuna costituito dagli stessi genitori dei ragazzi beneficiari del Progetto, Registrato presso il Divisional Secretary of Habaraduwe

 

Area geografica: 

Distretto di Galle della Regione Sud-Ovest di Sri-Lanka

 

1/4

13071958_947590728682047_2236944065571047088_o